PER SAPERNE DI PIU'

Andrea Polinelli e Antonio Magli in concerto al B-Folk con Visons of Sylvian. Il progetto nasce dal desiderio di valorizzare l’ampio repertorio di David Sylvian non solo come momento celebrativo, ma soprattutto come base per un inconsueto percorso musicale. Tra le composizioni: Forbidden Colours, Darkest Dreaming, Godman, Midnight Sun, Messenger, Pohlen Park e molti altri brani del repertorio di Sylvian a testimonianza della trentennale evoluzione di questo artista che da cantante del gruppo Japan e icona pop è approdato alle collaborazioni con Evan Parker, Derek Bailey e recentemente a quelle con con Henriksen e Jan Bang. Andrea Polinelli è anche traduttore e curatore dell’edizione italiana della biografia di David Sylvian: Alla Periferia (On The Periphery, di Christopher Young Ed. Malin, UK) distribuito da Feltrinelli.

Antonio Magli e Andrea Polinelli suonano insieme da più di 20 anni, la loro esperienza è ricca di collaborazioni live e in studio effettuate con numerosi artisti e organici strumentali che vanno dalla Big Band a formazioni più ridotte fino al consolidato Duo Jazz con il quale i due musicisti riescono a esprimere tutta la loro musicalità, liberi da strutture precostituite, dando vita a interessanti momenti di interazione improvvisativa. Il loro repertorio spazia attraversando generi differenti che vanno dalla rilettura dei classici jazz a temi provenienti dal repertorio pop-rock più moderno fino a composizioni contemporanee originali. Hanno partecipato in duo a Roma a Re-Esistenze Jazz 2014, collaborano col regista Stefano Landini, autore del film 7/8, il jazz a Torino al tempo del fascismo, musicando parte del finale del film e proseguendo in concerto dopo la proiezione (Centro Sperimentale di Cinematografia, L’Aquila 2014, Festival di S.Liberata Ciciliano 2015). Il 2016 li ha visti esibirsi al Festival di Francavilla, al Sud Club di Taranto e presso Feltrinelli, Roma durante la presentazione del libro su Sylvian.

ANDREA POLINELLI diplomato in Saxofono, Jazz e Didattica. Compositore e solista eclettico, le sue esperienze variano dal suonare in gruppi jazz a collaborazioni con la danza e le arti visive. E’ autore del film-documentario Un Passo Avanti sulla danzatrice americana Roberta Garrison e traduttore-curatore dell’edizione italiana della biografia del poeta-cantante inglese David Sylvian. Già docente presso i Conservatori di Venezia, Monopoli e Latina, è co-fondatore della Fonderia delle Arti di Roma. Attualmente insegna Storia del Jazz presso la Casa del Jazz di Roma e dirige Hepoka il proprio quartetto con Sanjay Kansa Banik tabla, Mats Hedberg chitarre, Carmine Iuvone contrabbasso. Ha portato progetti in USA, Africa e Brasile

ANTONIO MAGLI, diplomato in Pianoforte e Jazz, è musicista a suo agio in tutti i generi musicali. Già tastierista del gruppo Indaco, dell’Orchestra Steve Reich dell’Auditorium di Roma, docente di Piano Jazz presso il Conservatorio di Ancona, attualmente insegna presso la Fonderia delle Arti di Roma e dirige il proprio International Quartet con Mats Hedberg chitarre, Carmine Iuvone contrabbasso e John Arnold batteria.



Ti interessa vedere tutta la programmazione dei concerti @ B-FOLK
Vai al calendario concerti @ B-Folk (5 concerti in programma)

Ti piace questa zona?
Guarda la programmazione dei concerti nel quartiere Pigneto-Prenestino-Casilino