PER SAPERNE DI PIU'

"Mercoledì d'Autore": cantautori coordinati da Marco Gollini.

ANDREA MARTUCCI
È un giovane cantautore romano. Del suo lavoro scrive: “Nella maggior parte delle mie canzoni si trova un sentimento di rabbia, di disagio, in cui “denuncio” tutte le cose che, secondo me, non vanno in questo mondo, nel nostro paese e nel nostro essere. Tutto ciò è raccontato in maniera diretta, tramite immagini oppure con ironia. Sono presenti, ovviamente, anche brani d’amore. Non finto e sdolcinato, come quello che ci raccontano tantissime canzoni, ma un amore quotidiano, reale, fatto di bellezza ma anche di difficoltà. Che posso farci… non amo proprio la finzione… questo mondo di veli e di maschere alimenta dentro me tanta incazzatura. E ci sono solo tre cose da fare per esternarla. Scrivere, scrivere e scrivere.

CRISTIANO FURCI
Nasce a Roma il 20 giugno del 1968. Compone dall’età di 15 anni, dove nel corso degli anni, intreccia rapporti di amicizia e confronto musicale, tra cui quello fondamentale con Riccardo Sinigallia. È con lui che nel 2010 si riaccende la voglia di suonare. In un’estate in Grecia con Riccardo, capisce che è inutile fuggire alla passione. Decide così, di produrre il suo primo disco. È un’esperienza fantastica e tormentata nella scelta dei brani.

GIORGIA ACCHIONI (con il chitarrista Nicola Di Già)
Ha diciotto anni e vive a Roma. Ha studiato canto dall’età di dodici anni, chitarra per tre anni e pianoforte per un anno. Ascolta principalmente musica pop, neo soul e pop soul. A settembre 2016 ha iniziato a frequentare "Professione Voce" il corso di canto ideato da Gabriella Scalise, insegnante di Amici di Maria De Filippi, strutturato in un Primo / Secondo livello ed un Terzo specialistico. Ha partecipato a "E' sempre colpa dei grandi?", un pop musical sul bullismo con la regia di Mauro Mandolini e la direzione artistica di Davide Misiano, nel ruolo di Micol. Ha collaborato con i Nothing Hill, band romana che ha da poco pubblicato l'EP dal titolo On the Moon at Noon, in qualità di voce femminile.

MASSIMO MOI
È un cantautore e musicista romano del 1981. Inizia lo studio del pianoforte classico a 10 anni e a scrivere canzoni a 14 anni, influenzato dai grandi cantautori italiani: De Andrè, Battisti, Dalla. Ancora adolescente inizia a lavorare nella musica facendo pianobar e si diploma in Solfeggio e Teoria Musicale al Conservatorio di Perugia con il massimo dei voti. Sempre nel 1996 iscrive alla S.I.A.E. come autore di testi e musiche. Ad oggi sono 110 i brani da lui depositati per sé e per altri. A 16 anni pubblica il suo primo singolo “C’è bisogno di te” per l’etichetta discografica Interbeat, in rotazione sulle radio italiane, e fra 1000 iscritti è fra i 12 finalisti dell’accademia di Sanremo con la sua canzone “Mille notti” assieme a Tiziano Ferro e i Quinto Rigo. Realizza un secondo disco di canzoni inedite nel 2005: Demo con cui entra in finale al Premio Mia Martini (brano “Alla stazione”) e un Terzo disco nel 2009 “Pane al Pane” con cui entra nella finale del Premio Nazionale Musicultura 2011. La sua “Libero all’infinito” viene trasmessa a Radio Rai per un mese. Nel 2012 produce artisticamente due EP di altrettanti giovani cantanti. Una delle canzoni da lui prodotte “Sarà la musica” è scelta dalla Universal come brano per la finale di The Voice (2014). Nel 2013 scrive le sigle per l’Edicola Fiore di Fiorello in cui riadatta una canzone di Venditti e una di Baglioni a servizio della trasmissione web. Nel 2014 pubblica il singolo ironico “Tato Gasato” e debutta con il suo spettacolo Comico musicale “ONE MOI SHOW”, in cui, in un’ora e 40 riadatta brani popolari in chiave comica e affianca brani cantautorati a imitazioni e gag.

Ti interessa vedere tutta la programmazione dei concerti @ BIFF
Vai al calendario concerti @ Biff (4 concerti in programma)

Ti piace questa zona?
Guarda la programmazione dei concerti nel quartiere Monteverde-Testaccio