VILLA ADA ROMA INCONTRA IL MONDO EDIZIONE 2018
La magia del parco, il lago, il sorriso del pubblico, la musica, il cibo, la storia, l’amore fanno di Villa Ada Incontra il Mondo uno dei principali eventi estivi della capitale. Devi andare perché loro - gli organizzatori - sono bravi, il posto è bello, costa poco, l'allestimento funziona, l'audio va benissimo, la programmazione è varia e variegata con picchi di stile ed altri colpi di grosso calibro insieme ad alcuni cerchiobbottismi che però falla tu na rassegna così di 3 mesi (non c'è il jazz-panorama-romano per fortuna sennò era la fine).

Qualche anticipo sui concerti in programmazione:
5.6_Noyz Narcos • 16.6_Giancane • 20.6_Bombino • 23.6_Frah Quintale • 24.6_Ascanio Celestini & Giovanna Marini • 04.7_Godspeed You! Black Emperor • 09.7_Giovanni Lindo Ferretti • 14.7_Chinese Man • 17.7_Little Steven and The Disciples of Soul • 19.7_Gogol Bordello • 23.7_Kruder & Dorfmeister • 24.7_Goran Bregovic • 01.8_Ministry
19.6_Guido Catalano & Dente • 21.6_Mokadelic • 22.6_Joe Victor • 29.6_Ministri & Spiritual Front • 30.6_Colapesce & Andrea Laszlo De Simone • 03.7_Galeffi & Mox • 05.7_Willie Peyote • 07.7_Il Muro del Canto • 11.7_Reverend Horton Heat - Psychobilly Rome Holy Day Fest • 12.7_Bud Spencer Blues Explosion • 13.7_Washed Out • 15.7_Calibro 35 • 18.7_Dobet Gnahorè • 20.7_Mezzosangue • 22.7_New York Ska Jazz Ensemble & Shots in the Dark • 25.7_Nitro • 26.7_Orchestraccia • 28.7_Tedua • 31.7_Huun Huur tu • 02.8_Banda Ikona • 03.8_Iosonouncane & Paolo Angeli

   
 
Venticinque edizioni sono tante, ma l’emozione è sempre la stessa. Oggi come 25 anni fa, l’Arci di Roma è fermamente convinta che la risposta a questa crisi sia quella di puntare sulla crescita culturale e la promozione sociale, in quanto unico possibile motore in grado di riattivare quelle forme di impresa virtuosa che invece di avvantaggiare la diffusissima speculazione privata produca ricadute positive sulla crescita del benessere di tutto il tessuto sociale. L’ampia offerta di intrattenimenti, dibattiti, laboratori formativi, talk, presentazioni, fino ai momenti più semplicemente ricreativi, in un’area ad accesso libero e gratuito valorizzeranno una socialità orizzontale, resa sostenibile dalla nostra convinta adesione alle logiche del no-profit.