Beaver & Krause sono stati i pionieri della musica elettronica (nel ’67 pubblicarono The Nonesuch Guide to Electronic Music, album considerato una sorta di bibbia del genere e successivamente insegnarono a tutti come usare un certo sintetizzatore Moog).  Il loro Gandharva, pubblicato nel 1971, è un album d’avanguardia costellato di musicisti affermati, quali il chitarrista blues Mike Bloomfield, in evidenza sulla prima facciata del disco e di jazzisti come Bud Shank e Gerry Mulligan che, all’interno di una chiesa sconsacrata di Los Angeles, suonano su tutta la seconda facciata. All’orecchio dell’ascoltatore attento non potranno sfuggire le influenze che questo disco ha esercitato su una pietra miliare come The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd (il “vento elettronico” da cui emerge un assolo di chitarra elettrica seguito da un assolo di voce femminile) e sul suono etereo e algido dell’etichetta jazz ECM.

Lo trovi sicuramente da Red-Ki
“Gandharva”Beaver & Krause || 1971 || Pubblicato da Warner Bros || €35,00